Archivi categoria: News

Notizie

Opera Cardinal Ferrari – Cena benefica

Il prossimo lunedì 24 novembre, il Rotary Club Buccinasco San Biagio Centenario, organizzerà, come di consueto, una cena benefica destinata a raccogliere fondi per l’Opera Cardinal Ferrari di Milano.

LOCANDINA CARDINAL FERRARI CENA BENEFICA 24 NOVRMBRE

Il menù della serata è disponibile qui in formato PDF (scarica).

Aiutaci nel sostenere l’Opera Cardinal Ferrari: scarica la locandina in formato PDF e diffondila tra i tuoi conoscenti o diffondi il link sui social network.

light_up_rotary_signed

Rotary Buccinasco: una serata catartica

Lunedì 12 maggio, si è svolto l’evento organizzato dal Rotary Club Buccinasco San Biagio Centenario che aveva come ospite il celebre cabarettista Flavio Oreglio.

Presenti circa 50 persone, tra soci, con relative signore, e amici provenienti dai vari club, tra cui citiamo il Presidente del Rotary Club di Corsico Naviglio Grande, Andreas Nolte, il Rotary Club di Assago, con Adalberto Valenti, il Rotary E-Club 2050, col proprio presidente Francesco Ferron accompagnato da Annalisa Ballarini del RC Piadena Oglio Chiese, Daniele Tavecchio con un nutrito gruppo di soci dl RC Morimondo Abbazia e il past Governatore Mario Gelmetti del RC Corsico Naviglio Grande.

La serata si è aperta con un messaggio del nostro illustre socio, nonché Presidente dell’associazione AMOlavitaOnlus (sito), Paolo Fumagalli, che ci ha presentato un evento musicale dal titolo “La Musica che AMO” in programma per il prossimo 30 maggio (vedi), il cui ricavato andrà a favore dell’associazione citata che ha come scopo il sostegno dei malati oncologici e dei loro familiari.

La parola è passata al nostro Presidente, Domenico De Palo, che, dopo i ringraziamenti di rito, ha introdotto il tema della serata e presentato l’ospite nonché relatore Flavio Oreglio, il quale, per chi non lo sapesse, è residente nella nostra amata Buccinasco.

Dopo una piacevole cena, occasione di convivialità e di relazioni, l’artista ha tenuto la sua presentazione sulla vera storia del cabaret, basata su un suo libro di recente pubblicazione, con un excursus storico che è partito dalle taverne e dai primi caffè del 1600 ed è giunto fino ai giorni nostri. Un racconto ricco di aneddoti, dettagli storici, particolari interessanti e curiosi, narrato con uno stile accattivante e divertente la cui durata è stata testimoniata solo dallo scorrere delle lancette sull’orologio, a riprova del fatto che il tempo non passa mai unicamente quando ci si annoia, ma quando ci si diverte e si è coinvolti fugge via senza che uno se ne accorga. Sono seguite una serie di domande alle quali Oreglio ha risposto con precisione e con l’immancabile simpatia, dimostrando una perfetta e approfondita conoscenza dell’argomento trattato.

La serata si è conclusa con una chiacchierata informale con l’autore che non si è sottratto all’incombenza di autografare le copie del libro, lasciando una dedica personalizzata e catartica ai vai soci.

Il ricavato della serata verrà devoluto in beneficenza.

Un sentito grazie a Flavio Oreglio per la sua simpatia, la sua competenza e la sua disponibilità, ai tanti amici presenti, per il loro indispensabile sostegno, e al nostro Presidente, Domenico De Palo, al nostro Segretario, Giuseppe Santamaria Amato, e al nostro Prefetto, Fabio Salina, per l’impeccabile organizzazione di una serata particolarmente riuscita.

Ecco una selezione delle foto della serata; il set completo è disponibile su flickr.

Entrare nel Rotary cambia le vite.

Il momento è catartico: Rotary Club Buccinasco incontra Flavio Oreglio

 

cropped-Head-FLAVIO-OREGLIO

Lunedì 12 maggio alle 20, in occasione della propria conviviale presso il Royal Garden di Assago, il Rotary Club di Buccinasco San Biagio Centenario avrà il piacere di ospitare  il celebre cabarettista Flavio Oreglio, divenuto famoso a Zelig con i suoi sketch “il momento è catartico”.

Flavio Oreglio, nato artisticamente a metà degli anni 80 nei locali dei Navigli a Milano, laureato in Scienze Biologiche (Ecologia), musicista, attore, cultore del Teatro Canzone, si esprime da sempre coniugando riflessione e umorismo, comicità e poesia, satira e impegno civile (per una biografia completa del personaggio si rimanda al suo sito).

Durante la serata Oreglio ci parlerà del suo libro “La vera storia del cabaret – Dall’uomo delle taverne alla bit generation” scritto con Giangilberto Monti.

La_vera_storia_del_cabaret

 

ACCENDI LA LUCE DEL ROTARY

Accendi la luce RotaryPresentato all’assemblea il nuovo motto presidenziale 2014/15 (dalla newsletter distrettuale)

Il Rotary è un’organizzazione che ha qualcosa per tutti. Ovunque nel mondo, nelle città e nei paesi, i rotariani sono uniti nel servire. E, nel corso degli anni, un numero incalcolabile di persone ha scoperto quanto sia gratificante il servizio rotariano grazie a programmi come il Rotaract, l’Interact, i Circoli rotariani, lo Scambio giovani e altri ancora. Noi tutti che facciamo parte della famiglia del Rotary abbiamo tratto grandi benefici dalle nostre attività di servizio: abbiamo fatto nuove amicizie, abbiamo aiutato le nostre comunità, abbiamo contribuito a trasformare il mondo in un luogo migliore, più sicuro e più sano.

Un service ben riuscito

Dalla NewsLetter Distrettuale (VEDI):

PER L’ONLUS OPERA CARDINAL FERRARI

Una splendida serata e un service particolarmente riuscito, la conviviale del Gruppo 3 Milano con la compagnia dei Rotary Club Amici dei Navigli: ben centotrenta presenze tra soci e amici sostenitori del Rotary Club Buccinasco San Biagio Centenario coadiuvato dai Club Corsico Naviglio Grande, Milano Est, Milano Leonardo da Vinci, Milano Sud Ovest, Assago Milanofiori e Rozzano Parco Sud oltre alla graditissima presenza dell’AG Simonetta Tiezzi.
Grazie alla consistente partecipazione e al contributo diretto del Rotary Club Buccinasco San Biagio Centenario, il Presidente Domenico De Palo ha potuto effettuare all’Onlus Opera Cardinal Ferrari una donazione netta di 3.000 euro.
Una piacevole serata, in un clima sereno e solidale in sintonia con i principi fondanti del Rotary, che, anche grazie all’ottima presentazione del Dr. Antonio Sciacchitano, ha permesso di far conoscere nel dettaglio la meritoria opera della Cardinal Ferrari. Una visita alla struttura, rinnovata di recente, con un impegno economico consistente affrontato grazie al contributo di alcune Fondazioni bancarie e di tanti benefattori privati, ha mostrato ambienti ben organizzati, caldi e accoglienti. A conclusione dell’evento una visita al mercatino: un’ottima occasione per trovare un pensierino natalizio e per un ulteriore contributo alla struttura.
L’Opera Cardinal Ferrari Onlus è una delle più antiche istituzioni assistenziali private di Milano. Fondata nel 1921 come Ente Morale di diritto privato, da quasi un secolo offre assistenza ai “Carissimi”, come venivano affettuosamente chiamati dal Cardinal Ferrari i poveri e gli emarginati: in maggioranza anziani, senza dimora, senza lavoro, spesso portatori di disagio psico-fisico oltre che sociale. La struttura fornisce loro il necessario per vivere con dignità sia da un punto di vista materiale, cibo e vestiario, sia da un punto di vista spirituale e morale, offrendo occasioni di socializzazione e di svago. Un aiuto fondamentale per sostenerli nel riacquisire il rispetto di sé e degli altri e per favorire, nei limiti del possibile, il reinserimento nel contesto sociale.
In occasione del Natale, l’Opera Cardinal Ferrari ha donato ai Carissimi degli indumenti per consentire loro di passare un inverno più caldo e confortevole; i capi di vestiario erano stati donati da privati attraverso il Servizio Guardaroba: un piccolo gesto d’amore che si materializza in un vero aiuto per i meno fortunati.
L’Opera Cardinal Ferrari si regge unicamente su donazioni private, come il contributo del 5 per mille. Chi fosse desideroso di approfondire la conoscenza di questa lodevole iniziativa e magari rendersi disponibile per ulteriori aiuti, potrà visitare il sito  www.operacardinalferrari.it per scoprire tante curiosità, le attività realizzate e quelle in fase di realizzazione.

Rotary Foundation

RotaryMBS_RGB NON SOLO POLIO

“Ma cosa fa il Rotary?” Quando ci viene posta questa domanda da amici non rotariani, d’istinto rispondiamo: ”Attraverso una sua Fondazione, il Rotary sta lottando per l’eradicazione della poliomielite nel mondo e sta vincendo questa battaglia”. Buona risposta: noi rotariani siamo fortemente impegnati per un “un mondo senza polio” e speriamo che questo sogno si avveri. “…Non ho mani abbastanza per accarezzare tutti mentre si stringono a me addosso bisognosi di affetto, guardo a terra e sogno un giorno senza poliomielitici, vorrei almeno tornare a portare giocattoli” (da “Prospettive esotiche” di Raffaello Incarbone, Ed. Youcanprint). Penso che le parole di questo medico-scrittore, collaboratore di progetti di sviluppo in Africa ed in Asia possano rappresentare al meglio il nostro desiderio.
Però la Rotary Foundation non è solo Polio Plus.
Il Rotary ha deciso di focalizzare i suoi sforzi su sei aree di intervento: promozione della pace, prevenzione e cura delle malattie, accesso all’acqua potabile, salute materna e infantile, alfabetizzazione, sviluppo economico e comunitario: di seguito qualche cenno; per il resto c’è il rinnovato sito www.rotary.org, Continua la lettura di Rotary Foundation

Salute, sociale e cultura, 900mila euro dai Rotary

I Rotary genovesi: 900 mila euro di progetti

L’associazione scende in campo contro la crisi: interventi per studenti, anziani e immigrati

La cifra è consistente: più di 900 mila euro per 28 progetti che a Genova affrontano i problemi della salute, dell’istruzione, del sociale e della cultura. E non viene dai bilanci di una pubblica amministrazione. E’ il contributo dei Rotary Club genovesi, che ieri mattina nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi, hanno presentato la loro iniziativa.
I progetti riguardano un volano di debolezze ma anche punti di forza di Genova e dei suoi abitanti. Si va da “Mai Soli”, il primo centro ligure centrato specificamente sulla riabilitazione per l’autismo, ai “Quaderni dei Musei di Strada Nuova”, che ricostruiscono storia e provenienza dei musei e sono pubblicati e immessi nel circuito librario internazionale e in quello dei bookshop dei principali musei d’Europa.

[Continua …]

Leggi l’articolo.

Fonte: la Repubblica